Sarebbe di un criminale italiano, S.H., il corpo rinvenuto lungo la A73, presso Roermond, il 30 di agosto.

Il giovane ventiduenne era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine tedesche e francesi e le sue impronte digitali, secondo quanto riportato da VTM Nieuws, erano già presenti nel database della polizia.

Secondo le autorità si tratterebbe di una “liquidatie” del sottobosco criminale, legata all’uccisione del noto criminale Silvio Aquino, assassinato giovedì scorso nel distretto industriale belga di Opglabbeek. Una Jaguar grigia con targa olandese sarebbe infatti stata avvistata in entrambe le aree degli omicidi.