The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Olanda, auto elettriche raddoppiate nel 2018. Ma è al 4% degli obiettivi Europei

Il 90% delle macchine è stato comprato ad uso lavorativo con degli incentivi. RAI: mancano misure simili nel privato



La vendita di auto elettriche in Olanda raddoppierà l’anno prossimo, stando alle previsione della associazione RAI. Questo sarà in gran parte dovuto all’aumento dell’offerta di modelli a buon mercato che mantengano un’ampia gamma di funzionalità, secondo NU.nl reports.

Dal 2018, sempre più modelli di macchina elettrica saranno introdotti sul mercato” ha detto RAI questo venerdì. “Questo renderà sempre più appetibile la scelta di una macchina a emissioni zero.”

RAI crede che la vendita di macchine elettriche crescerà a 15mila l’anno prossimo. Da gennaio 2017 fino allo scorso novembre sono state 5,998 le nuove macchine a emissione zero vendute in Olanda, contro le 3,015 dell’anno precedente. L’associazione si aspetta che si arrivi ad un totale di 7mila veicoli circa per la fine dell’anno.

Il 90% delle macchine elettriche comprate in Olanda vengono acquistate ad uso lavorativo. Questo è dovuto ad un abbassamento delle tasse per guidatori che non possiedono il veicolo in uso, voluto dal governo per incentivare l’acquisto di mezzi elettrici ed in vigore fino al 2021.

Ma i cittadini olandesi continuano a preferire privatamente le macchine a benzina o diesel. Secondo la RAI, la scelta è di natura economica: i veicoli elettrici sono ancora troppo costosi per un singolo consumatore. “L’unico modo per sedurre il consumatore è con sussidi privati per i nuovi modelli” ha detto all’emittente Steven van Eijck, direttore RAI.

Nonostante gli aumenti nella vendita di macchine elettriche, i 15mila pezzi che dovrebbero essere venduti l’anno prossimo sono soltanto il 4% della vendita che l’Olanda si era prefissata per il 2018.

Van Eijck ha sottolineato che la diffusione di veicoli elettrici è fondamentale perché l’Olanda riesca a raggiungere gli obiettivi prefissati con l’Europa di riduzione delle emissioni. Chiede quindi investimenti significativi per l’ampliamento e modernizzazione della rete di ricarica nel paese.  “La rete elettrica deve avere una maggiore capacità perché centinaia di migliaia di macchine possano mettersi in carica contemporaneamente nel futuro. Oltretutto le batterie stanno diventando più grandi e richiederanno più tempo per caricarsi, se non si fa qualcosa alla rete elettrica.”






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!