Source pic: pixabay

Chi arriva in Germania dai Paesi Bassi deve essere in grado di mostrare un test negativo alla frontiera: la misura entrerà in vigore martedì, scrive NOS, che cita una decisione del governo tedesco. Per i frontalieri, tuttavia, sarà in vigore un’eccezione.

Per il momento non ci saranno controlli rigorosi alle frontiere, scrive il portale della tv olandese, ma la polizia potrà effettuare controlli casuali. Il viaggio in Germania, inoltre, andrà registrato online.

La Germania ha designato i Paesi Bassi come un’area ad alto rischio a causa del numero “particolarmente elevato” di infezioni Covid e per questa ragione, Berlino ha introdotto la misura del test negativo.

Dopo la Repubblica ceca, la Polonia e la Francia, i Paesi Bassi sono il quarto vicino della Germania ad essere considerato un’area ad alto rischio. Sullo standard sanitario tedesco, un paese viene designato area a rischio quando ci sono più di 200 nuovi contagi ogni 100.000 abitanti in sette giorni.

Il ministero degli Affari esteri olandese consiglia alle persone di non viaggiare all’estero fino al 15 maggio, solo se necessario.

Resta a casa
Il primo ministro Rutte e il suo collega Laschet dello stato del Nord Reno-Westfalia hanno invitato la gente l’altro ieri a non attraversare il confine a Pasqua, se ciò non è necessario. “Qualunque cosa tu debba organizzare nel paese vicino, puoi farlo. Ma altrimenti ti esortiamo a rimanere a casa. Non andare in vacanza o uscire nel paese vicino.”

I due primi ministri hanno affermato nella loro dichiarazione congiunta che la situazione attuale è una sfida in una regione di confine in cui i legami sociali ed economici sono così grandi. “Con comprensione reciproca e comportamento responsabile, inauguriamo l’inizio della fine della pandemia quest’anno”.