Le  14enni Romy Nieuwburg e Savannah Dekker, uccise lo scorso week-end verranno celebrate questa settimana nelle loro città natali, rispettivamente Hoevelaken e Bunschoten.

Quello della giovane Romy si è svolto oggi a partire dalle 3:00 di pomeriggio e la famiglia ha invitato a partecipare al lutto, tutti i residenti della cittadina di appena 9.000 abitanti, mentre la cerimonia per il prematuro addio di Savannah prenderà luogo domani dalle 7:00 fino alle 9:00 di sera. Anche in questo caso i funerali saranno pubblici.

Entrambe le giovani donne sarebbero state violentate ed uccise da due loro coetanei  e i loro corpi sono stati ritrovati in seguito. Il condizionale è d’obbligo, soprattutto nel caso di Savannah: se l’omicida 14enne di Romy ha confessato il reato commesso, il secondo esecutore (16 anni, ndr.) è stato sì già arrestato, ma si aspettano comunque gli sviluppi dell’indagine del Pubblico Ministero il cui sospetto è che il ragazzo in questione non avrebbe agito da solo.