+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MILIEU

Ocean Cleanup, il progetto non funziona. Ma il fondatore è ottimista: sistema da migliorare ma non è fallimento

Secondo il ragazzo, il sistema è tutto fuorchè un fallimento e non farà ritorno al porto di san Francisco per apportare modifiche al design del progetto

Ocean Cleanup, il progetto ideato da 24enne olandese Boyan Slat con lo scopo di ridurre l’inquinamento oceanico, non sta producendo i risultati sperati. La velocità del sistema non è sufficiente a trattenere la plastica raccolta nel Great Pacific Garbage Patch, un agglomerato di 80milioni di chili di plastica collocato nell’Oceano Pacifico, tra la California e le Hawaii.

Nel 2012, l’ambizioso progetto di Slat ha rubato la scena mondiale. Il sistema di Ocean Cleanup, formato da  barriere il cui compito è di guidare la plastica galleggiante verso un punto di raccolta centrale tramite la corrente delle acque, è stato ideato da Slat durante gli anni del liceo.

Nel corso degli anni, Slat ha raccolto più di 30 milioni di euro per la realizzazione del suo piano: grazie a queste donazioni, il team è riuscito a lavorare sul progetto per cinque anni, costruento circa 273 modelli in scala.

Due mesi fa, il sistema di  Ocean Cleanup ha lasciato il porto di San Francisco, dov’è stato creato, per raggiungere il Great Pacific Garbage Patch.

Il più grande dubbio di Slat sul suo progetto riguardava la funzionalità nel raccoglimento della plastica. Infatti, in laboratorio non è stato possibile verificare questo aspetto perché le condizioni dell’oceano e la dimensione delle particelle di plastica erano difficili da riprodurre artificialmente.

Ma Slat è positivo per quanto riguarda la risoluzione del problema. “La maggior parte degli aspetti del progetto sono stati controllati e confermati (flusso della corrente, intercettazione della plastica, movimento dell’onda). L’unico problema è che non si muove abbastanza velocemente. Ma si può risolvere”, ha scritto su twitter.

Il team di Ocean Cleanup ha fin dall’inizio preso in considerazione gli ostacoli che il progetto avrebbe potuto presentare, ha dichiarato Slat al Volkskrant. Secondo il ragazzo, il sistema è tutto fuorchè un fallimento e non farà ritorno al porto di san Francisco per apportare modifiche al design del progetto.

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!