The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Obbligo di mascherina incostituzionale, i giuristi contro i sindaci di Amsterdam e Rotterdam

L’obbligo di mascherina imposto in luoghi pubblici troppo affollati sarebbe contrario alla Costituzione olandese, il Grondwet, dicono gli esperti a NOS.  “Non è legalmente possibile rendere obbligatorie le mascherine”, ha detto Jan Brouwer, professore di diritto e società dell’Università di Groningen, al portale.  

NOS ha sentito anche Adriaan Wierenga, specialista di diritto in stato di emergenza che conferma la tesi: le ordinanze di Amsterdam  e Rotterdam violano la costituzione. Per quale motivo? Si tratterebbe di imporre “un abito” (le mascherine, infatti, non devono essere di tipo medico) e ciò semplicemente, non sarebbe consentito.

Anche Wim Voermans, professore di diritto costituzionale a Leiden, concorda con i colleghi: le ordinanze violano l’art. 10 della Costituzione. Il docente ha espresso a NOS il suo stupore: come è possibile che i tecnici del governo considerino la mascherina “pericolosa perchè induce un falso senso di sicurezza” mentre i comuni, poi, fanno come vogliono e la impongono?

Secondo i costituzionalisti, le ammende imposte ai trasgressori dai comuni verranno -probabilmente- annullate dal tribunale.  Le ordinanze, insomma, possono sospendere la legge ordinaria ma non la Costituzione. In Olanda, a differenza che in Italia, il governo non ha dichiarato lo stato di emergenza. Le ragioni sono molteplici ma la principale è che se lo avesse fatto, avrebbe dovuto sottoporre il suo operato al Parlamento.

Sarà diverso se la Tweede Kamer dovesse approvare la legge sul corona, attualmente in discussione, ma fino ad allora i margini per provvedimenti di urgenza sono stati estesi al limite.