Basandosi su informazioni e documenti riservati, il quotidiano di Rotterdam NRC ha dichiarato che il governo olandese sta pagando molto più del necessario per il suo nuovo aereo – un Boeing 737 Business Jet. Secondo il giornale, il governo avrebbe rifiutato un’offerta da parte del concorrente Airbus di un dispositivo simile che avrebbe permesso di risparmiare quasi 18 milioni di euro. Sempre stando alle parole di NRC, Airbus sarebbe anche stato in grado di consegnare l’aereo prima di Boeing.

Il Boeing 737 costerà 89 milioni di euro; il governo ha, infatti, “rottamato” il suo vecchio aereo risparmiando  3,7 milioni di euro. Il produttore europeo di velivoli ha offerto un prodotto simile con una tecnologia più avanzata per circa 75 milioni di euro, dice il giornale. Si tratta di una differenza di prezzo notevole dato che l’esecutivo aveva precedentemente dichiarato di voler acquistare il nuovo aereo seguendo, come parametro, il rapporto qualità-prezzo.

Secondo il governo, Airbus non aveva fatto un’offerta valida. In risposta alle interrogazioni parlamentari in materia, il ministro delle infrastrutture e dell’ambiente Melanie Schultz van Haegen ha dichiarato che le altre proposte non soddisfavano i termini della Tendering Act.

Secondo NRC, la questione è poco chiara e ribadisce l’idea che il governo abbia deciso per il Boeing in una fase precedente. Il giornale scrive inoltre che il Ministero non è disposto a rispondere ad ulteriori domande.

A NOS, il Ministro dell’infrastruttura e dell’ambiente ha detto di aver fornito a NRC un verbale e una risposta scritta e che il giornale non gli sta rendendo giustizia.