NL

NL

Nuove leggi restrittive su sconti alcolici, picco di vendite a giugno

Nelle ultime settimane prima del 1° luglio – quando è entrata in vigore la nuova legge sull’alcol – i consumatori hanno acquistato molta birra e vino, molta più del solito.

Secondo l’azienda che svolge ricerche di mercato IRI, le vendite sono aumentate in media del 32% in quel periodo, con picchi regionali fino al 70%. Heineken afferma al portale: “giugno è stato un mese record in termini di vendite nei supermercati”.

La nuova legge sull’alcol stabilisce uno sconto massimo, ad esempio, su una cassa di birra: tale sconto può ora essere un massimo del 25% mentre prima del 1 luglio, c’erano offerte regolari come “1+1 gratis” e “sei euro di sconto per cassa da 15 euro”. Con il nuovo provvedimento, il governo spera di combattere il consumo problematico di alcol, soprattutto tra i giovani.

Prima del 1 luglio, anche lo STAP, l’Istituto olandese per la politica sull’alcol, ha espresso preoccupazione per il fatto che il mercato – supermercati e birrerie insieme – avrebbe cercato di aggirare la legge.

 

SHARE

Altri articoli