Il quotidiano Telegraaf ha pubblicato i dati di un rapporto confidenziale di polizia, secondo il quale il governo avrebbe preso sotto gamba la questione dei “crimini degli immigrati”, commessi per 2/3 da richiedenti asilo senza possibilità di ottenere lo status perchè provenienti da paesi “sicuri”.

Secondo il quotidiano populista, la polizia rilascerebbe i sospetti senza denuncia nella speranza che la procedura di espulsione possa essere accelerata.

Nel documento si fa riferimento ad organizzazioni criminali che sfrutterebbero il sistema delle richieste d’asilo per poter commettere reati in Europa. I crimini accertati, tuttavia, sono quasi esclusivamente taccheggio.