La polizia impiegherà dalla prossima settimana, unità speciali con il compito di contrastare il traffico di uomini nei pressi dei centri per richiedenti asilo e di controllare le frontiere. Secondo il Volkskrant, il nuovo nucleo è stato istituito in seguito a segnalazioni che documenterebbero attività di adescamento di donne rifugiate da avviare alla prostituzione. Fino ad ora sono state oltre 50 le denunce e centinaia i numeri di targa di sospetti, inseriti nel sistema che monitora le strade adiacenti ai centri di accoglienza. Il personale è stato addestrato per individuare i casi di sfruttamento ed include agenti che conoscono l’arabo.