Il personale di NS entrerà in sciopero da mercoledì, dicono i sindacati FNV, CNV e VVMC. Inizialmente, saranno cinque giorni di agitazioni, con scioperi stabiliti ogni giorno in una regione diversa. Lo stop al lavoro inizia nel nord dei Paesi Bassi.

Il conflitto con NS riguarda la negoziazione dei contratti collettivi di lavoro. I sindacati chiedono, tra l’altro, che il salario mensile venga aumentato di 100 euro lordi. I dipendenti di NS dovrebbero anche guadagnare almeno 14 euro l’ora, secondo i sindacati.

“È incomprensibile che NS ignori questa questione. La societa’ ora non ci lascia altra scelta che pianificare e attuare effettivamente azioni sindacali e scioperi”, afferma Huub van den Dungen, negoziatore del contratto collettivo di lavoro di FNV Spoor.

Se la dirigenza NS non rispetta le condizioni dei sindacati, nella prima settimana di settembre seguiranno scioperi a livello nazionale.