I dipendenti di NS, le ferrovie olandesi, hanno indetto il secondo sciopero in una settimana per oggi. Secondo NOS, i lavoratori incroceranno le braccia nella zona occidentale del paese, e l’agitazione avrà un impatto anche sui treni internazionali.

Il personale della compagnia con sede all’Aia, Dordrecht, Leiden, Leidschendam e Rotterdam smetterà di lavorare oggi per l’intera giornata. Secondo il sindacato FNV, ci sarà probabilmente molta affluenza.

Inoltre, con un impatto sui nodi di Rotterdam e L’Aia, lo sciopero si farà sentire con maggiore intensità. Secondo la compagnia, potrebbero non esserci treni per tutta la regione meridionale del paese.

Benché alcune tratte internazionali non siano formalmente interessati dall’agitazione, l’impatto che lo stop avrà sull’intera rete ferroviaria, potrebbe incidere anche su quelle corse. Le azioni sono in corso a causa della fallita negoziazione del contratto collettivo di lavoro tra la compagnia e le tre sigle sindacali principali. Gli scioperi proseguiranno fino a fine agosto e se non ci sarà un’offerta di contrattazione collettiva che soddisfi i sindacati, ci sarà uno sciopero generale nazionale.

Domani non sciopereranno i lavoratori di Utrecht che saranno investiti dall’agitazione il 30 Agosto.