Author: Global Partnership for Education – GPE Source: Flickr License: CC 2.0

I quattro maggiori editori di libri di testo nei Paesi Bassi censurano materiale didattico che potrebbe essere sensibile ai credenti, scrive NRC. Questo viene fatto principalmente nell’istruzione primaria per non perdere le scuole cristiane più osservanti come clienti.

Il giornale ha parlato con i produttori freelance di materiale didattico che sono stati istruiti, tra l’altro, ad evitare cose “terrene” come fiere, carnevale e tatuaggi. Questi creatori lavorano o hanno lavorato per gli editori Malmberg, Zwijsen, Noordhoff e ThiemeMeulenhoff.

Altri argomenti vietati o controversi includono pastori donne ed evoluzione: pertanto, non è consigliabile raffigurare o nominare i dinosauri. Un produttore dice al giornale che ha dovuto sostituire un salvadanaio a maiale con uno generico per conto di uno dei maggiori editori, perché i maiali sono impuri per i musulmani e per la stessa ragione, ha dovuto sostituire la parte superiore del bikini su uno stendibiancheria con un calzino. E dato che i personaggi delle fiabe possono essere sensibili nelle scuole cristiane, non le era permesso scrivere di streghe, ma doveva parlare di “una donna cattiva”.

In risposta a Nrc, gli editori affermano di non riconoscersi nel quadro delineato, ma affermano di “tenere conto delle sensibilità della società”.