The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

NRC e NOS: nel 2015 i bombardamenti di F16 olandesi hanno ucciso 70 civili in Iraq



Bombardamenti di F-16 olandesi contro un’istallazione militare controllata dall’IS sarebbero avvenuti in Iraq nel 2015. Le incursioni avrebbero ucciso almeno 70 civili, secondo fonti dell’emittente NOS e del quotidiano NRC. L’attacco, uno dei più sanguinosi nello sforzo internazionale per combattere l’IS, avrebbe distrutto un quartiere completo nella città di Hawija. I ministri olandesi hanno sempre rifiutato di fornire dettagli sulle incursioni militari in Iraq per motivi di sicurezza. Reuters riferì all’epoca che 70 civili erano stati uccisi e disse che l’attacco principale aveva causato una serie di esplosioni secondarie.

Il Pentagono si impegnò ad indagare formalmente su quell’attacco, confermando che erano morte circa 70 persone. Quel rapporto non è mai stato pubblicato ma, secondo i media statunitensi, era stato un aereo da guerra americano a colpire la fabbrica.

Il ministero della Difesa rifiuta di confermare il coinvolgimento  dei Paesi Bassi nel bombardamento e il ministro della difesa Ank Bijleveld ha dichiarato venerdì di non poter commentare le rivelazioni della stampa.

Ma secondo NRC diverse fonti hanno riferito che una bomba olandese aveva colpito l’istallazione militare; i ricercatori di NOS e NRC sono stati in Iraq quest’estate per esaminare la dinamica di quell’attacco e hanno parlato con sopravvissuti e funzionari locali. Secondo loro era noto che famiglie di rifugiati vivevano vicino alla fabbrica al momento dell’offensiva.

F16 olandesi  avrebbero effettuato in Iraq e Siria tra il 2014 e il 2016 e nel 2018 almeno 2100 incursioni.. Al momento dell’attacco a Hawija, il governo ha informato  il parlamento della possibilità  della presenza di vittime civili.

Dopo Srebrenica il coinvolgimento militare olandese è tema sensibile e da allora, il parlamento deve essere coinvolto nel via libera ad attacchi o bombardamenti.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!