La compagnia ferroviaria Arriva vorrebbe due treni notturni da Groningen e Maastricht a Schiphol a partire dal 2023, dice il CEO  Anne Hettinga in un’intervista con NRC. Inizialmente, i treni si muoverebbero su questa tratta solo una volta alla settimana.

Arriva ha presentato una richiesta per i treni notturni all’authority ACM. Questo è il primo passo, dopo il quale ProRail, il Ministero delle Infrastrutture e Waterstaat si attiveranno per avviare la discussione.

Il vettore tedesco non ha concessioni per i treni notturni, spiega NOS, ma vuole utilizzare il diritto di libero accesso al binario. Da quest’anno la normativa europea consente di fornire il trasporto sulle tratte ferroviarie che hanno già un altro gestore. Ciò è consentito solo a condizione che non rechi pregiudizio al concessionario.

Secondo Hettinga, è così. “Durante la notte non c’è nessun treno su questa sezione della rete ferroviaria principale e il piano non è in concorrenza con NS. In caso di successo, verranno discussi piani al di fuori dell’ora di punta. Passo dopo passo”.

Arriva vuole rompere il monopolio di NS sulla cosiddetta rete ferroviaria principale. L’operatore già è attivo a livello regionale nel nord e nell’est dei Paesi Bassi e nel Limburgo.