NL

NL

NOS lancia allarme calcio scommesse in Olanda: 25 calciatori hanno scommesso sui loro match

Negli ultimi mesi, 25 giocatori di calcio professionistico in Olanda hanno scommesso su partite in cui hanno giocato loro stessi o su altre squadre: questo è un illecito secondo i regolamenti calcistici internazionali e possono rischiare anche un procedimento penale. Il presunto scandalo riguarderebbe giocatori della Premier League olandese (sei) e della prima divisione (diciannove), e anche due giocatori dilettanti della seconda divisione, dice NOS.

I numeri sono inclusi in una “analisi delle tendenze” della Sports Betting Intelligence Unit (SBIU), un centro di segnalazione dell’Authority per le scommesse che analizza le avvisaglie di possibili partite truccate. Il documento è nelle mani di NOS.

Tra ottobre 2021 e dicembre 2022, le agenzie di gioco d’azzardo hanno presentato alla SBIU un totale di quaranta segnalazioni su possibili combine: dodici casi riguardavano eventi insoliti in partite straniere, ma in quasi tutti gli altri casi professionisti del calcio olandese che giocano illegalmente.

In alcune situazioni, il rapporto sulle scommesse dei giocatori era così sospetto che ora è sulle scrivanie della polizia per ulteriori indagini che potrebbero anticipare un’inchiesta di tipo penale. Dettagli concreti su questi casi non sono noti.

Secondo il VVCS, il sindacato dei calciatori professionisti, i segnali sui 27 calciatori non vengono dal nulla: un recente sondaggio tra più di 200 calciatori che giocano nei Paesi Bassi ha mostrato che l’11% scommette sulle proprie partite o in competizioni a cui partecipa personalmente. Secondo il sindacato, sarebbe principalmente per “ignoranza”: l’informazione ai giocatori di calcio sulle regole del gioco d’azzardo è quindi essenziale.

La legislazione non consente agli uffici scommesse di condividere informazioni sui nomi dei giocatori, sulle partite e sulle scommesse con KNVB e per questo motivo, non si può fare molto per intervenire. Fino ad ora, accade raramente che i giocatori di calcio vengano sorpresi a causa del gioco d’azzardo su partite o competizioni in cui essi stessi hanno giocato.

L’anno scorso il difensore Tom Beugelsdijk ha accettato una sospensione di cinque partite (due condizionali

SHARE

Altri articoli