Nei primi mesi della crisi Covid, il Ministero della Salute ha tentato più volte di apportare modifiche testuali alla bozza dei pareri dell’OMT – e ci è riuscito, dice Nieuwsuur. RIVM, che ricade sotto il ministero e presiede l’OMT, ha adottato anche suggerimenti di testo dal ministero, senza consultare i membri OMT, dice il programma televisivo.

Il governo ha sempre affermato che l’OMT è completamente indipendente ma in realtà, pare, l’ingerenza ministeriale sia stata più invasiva di quanto non si credesse.

Nieuwsuur ha esaminato migliaia di documenti rilasciati sui primi mesi della crisi Covid negli ultimi mesi. e dagli scambi di e-mail è emerso che il ministero si era più volte consultato con RIVM in merito alle modifiche ai testi delle bozze di raccomandazione dell’OMT, prima che fossero messe a disposizione del pubblico.

Uno degli adeguamenti riguarda una sentenza che sconsiglia l’uso precauzionale di mascherine  al personale di assistenza agli anziani. Dai documenti richiesti risulta che tale sentenza non era originariamente così esplicita nel parere dell’OMT.

Un funzionario del ministero ha scritto in uno scambio di e-mail il 14 aprile 2020 che il consiglio dell’OMT su questo punto avrebbe potuto essere “un po’ più acuto”. Ha quindi redatto lui stesso il parere e ha chiesto a RIVM di aggiungere alla bozza. RIVM, a quanto si dice, avrebbe accettato.

RIVM probabilmente ha anche aggiunto successivamente suggerimenti di testo dal ministero ai verbali segreti delle riunioni dell’OMT: Nieuwsuur ha scoperto che una frase specifica di un funzionario contenente un sorprendente errore di ortografia è apparsa in forma inalterata nel verbale di una riunione OMT precedentemente tenuta. RIVM non vuole rispondere a domande su documenti riservati da parte del programma televisivo e lo stesso ministero dice che non ha accesso ai documenti.

Alcuni membri dell’OMT coinvolti che hanno parlato con Nieuwsuur non hanno ricevuto le bozze dal ministero: in molti affermano di non essere a conoscenza del fatto che il ministero stesse apportando questo tipo di aggiustamenti e che non è stato chiesto loro se fossero d’accordo.

“L’OMT è ora presieduto dal RIVM, ma sembra che ciò non possa garantire l’indipendenza dell’OMT. L’OMT dovrebbe avere un presidente indipendente”, dicono esperti al canale tv olandese.

Il professore di diritto costituzionale Paul Bovend’eert e il professore di diritto sanitario Jaap Sijmons concordano. Bovend’eert: “Se vuoi un corpo di esperti indipendente che consigli il ministro, va separato quel comitato dal ministero”.

Ministero e RIVM affermano che le modifiche testuali sono state solo “chiarimenti”, non sostanziali “cambiamenti di rotta”; secondo il ministero, RIVM aveva anche affermato che era parere anche dell’OMT sconsigliare l’uso preventivo delle mascherine per la cura degli anziani.

Diversi membri dell’OMT affermano in forma anonima a Nieuwsuur di considerare gli aggiustamenti apportati dal ministero non come “chiarimenti”, ma come una sostanziale interferenza con il testo. Da tempo avevano la sensazione che il parere fosse guidato politicamente, ma non erano in grado di verificarlo adeguatamente. Secondo gli esperti, per la prima volta si stanno concretizzando i sospetti di ingerenza politica.