Il governo sta prendendo in considerazione l’estensione del coprifuoco per allentamenti “minori”, ossia la possibilità di estendere l’obbligo di rimanere a casa a marzo ma al contempo concedere la riapertura di scuole superiori e parrucchieri, dice NOS.

Il lockdown e il coprifuoco saranno in vigore fino al 2 marzo ma sembra abbastanza certo che le misure verranno estese. Il ministro Grapperhaus è ora un forte sostenitore del coprifuoco e secondo lui, sta funzionando bene perché la gente lo rispetta.

Nelle ultime settimane, la pressione sociale sul governo per introdurre almeno qualche allentamento è aumentata: sempre più rapporti e indagini su danni psicologici ed economici darebbero man forte alla richiesta di allentamento. 

L’Outbreak Management Team (OMT) è ancora impegnato con i calcoli per vedere quali saranno le conseguenze se gli studenti delle scuole secondarie ricevessero di nuovo lezioni frontali. Vengono inoltre studiate le conseguenze del rilassamento per gli studenti di MBO, HBO e università. La cosa più importante è che gli alunni e gli studenti possano avere lezioni in classe ma distanziati; il che significa che non tutti potranno essere presenti nell’edificio contemporaneamente.

Stando a NOS, il D66 -il partito liberaldemocratico- non è convinto dell’estensione del coprifuoco. Tuttavia, benché diversi segnali indichino forte stanchezza per la situazione e diversi partiti chiedano allentamenti, la terza ondata -stando ai medici- sarebbe ormai alle porte.