Arriva, la compagnia di autobus, negherebbe che uno dei suoi autisti avesse fumato marijuana prima di mettersi in viaggio. L’accusa era partita da un passeggero di Tilburg.

Il testimone oculare, Eyewitness Rory Jonkergouw aveva twittato di aver colto l’autista mentre fumava erba per poi mettersi al volante urtando i cono stradali a tutta velocità.

Dopo aver visionato le telecamere di sicurezza e aver interrogato l’autista, Arriva ha sostenuto l’innocenza del proprio operatore. Dai nastri si vede che sta fumando una qualunque sigaretta per poi allontanarsi in autobus guidando in maniera del tutto regolare. A riportarlo è l’emittente locale Omroep Brabant.

“L’autista ci ha detto che stava solo fumando una sigaretta durante la sua pausa ed è ciò che le telecamere mostrano” ha concluso la compagnia.