+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Non solo Van Gogh – Novembre 2016

Dalla Museumnacht di Amsterdam ad una exhibition su Fra Bartolomeo a Rotterdam. Un mese di arte, a cura di Paola Pirovano

en

di Paola Pirovano

Tra i due grandi eventi annuali a Amsterdam – la Museumnacht che si svolgerà questo weekend e l’Amsterdam Art Weekend previsto per il 24, 25 e 26 novembre – e le belle mostre al Boijmans van Beuningen di Rotterdam e al Mauritshuis a L’Aja – dedicate rispettivamente a Fra Bartolomeo e ai capolavori provenienti dalla British Royal Collection -, questo mese la scelta abbonda.

Museumnacht di Amsterdam

Cominciamo da Amsterdam dove si prepara l’annuale maratona culturale della Museumnacht: i musei saranno infatti aperti dalle 7 di sera fino alle 6 del mattina, con un fitto calendario di mostre, performances, e musica.

Tra i numerosi centri culturali che parteciperanno all’iniziativa, tra i più insoliti troviamo sicuramente la Moschea Fatih, oggi luogo di culto e sede della Società Islamica Olandese. Tra una mostra di foto che ripercorre la storia della comunità turca a Amsterdam, una degustazione di piatti tradizionali e un concerto di musica classica, ci sarà anche l’occasione di saperne di più sulla storia eccezionale di questo luogo. Prima di diventare una moschea, l’edificio ha infatti ospitato dei cattolici in clandestinità, dei socialisti, degli hippies alla ricerca di un posto dove dormire, un negozio di dischi…e chissà cos’altro ancora…

Un altro luogo alternativo è il parcheggio Kempering nel quartiere Zuidoost, che propone un viaggio attorno al globo attraverso il progetto del fotografo Jeroen Swolfs. Streets of the world è una raccolta di fotografie scattate in tutte le capitali del mondo, una mostra affascinante già presentata durante il World Press Photo di quest’anno.

Infine un museo vero e proprio, ma decisamente fuori dai sentieri battuti: il Vrolik Museum, luogo di conservazione, esposizione e ricerca di specimen anatomici, feti, scheletri…probabilmente il posto più spaventoso della città!

Amsterdam Art Weekend

Per l’arte contemporanea bisognerà aspettare la fine del mese: l’Amsterdam Art Weekend è il momento perfetto per visitare le gallerie della città, che saranno eccezionalmente aperte per tutta la durata del weekend tra vernissage, artist talks e visite guidate. Un fine settimana alla scoperta dell’arte contemporanea, tra una trentina di gallerie disseminate in tutta la città, e soprattutto la possibilità di visitare due luoghi di creazione: De Ateliers e la Rijksakademie, un’occasione unica per entrare letteralmente nell’universo di giovani artisti in residenza e discutere dei loro progetti artistici.

Per chi invece avesse voglia di andare a vedere cosa succede fuori dalla capitale, le indicazioni portano alla mostra Hollanders in Huis al Mauritshuis de L’Aja, una piccola selezione di opere proveniente dalle collezioni reali inglesi. Filo conduttore dell’evento la pittura intimista e domestica del Seicento olandese; una serie di scene di genere tra cui spicca l’eccezionale Lezione di musica di Vermeer, un capolavoro del maestro di Delft la cui sofisticatezza vale da sola la trasferta.

Fra Bartolomeo a Rotterdam

Al Museo Boijmans van Beuningen è un italiano il protagonista della grande mostra inaugurata poche settimane fa: Fra Bartolomeo, il pittore monaco, contemporaneo di Michelangelo, Leonardo e Raffaello. La mostra A divine Renaissance si concentra soprattutto sulla produzione grafica di Fra Bartolomeo: il museo di Rotterdam possiede infatti la più grande collezione al mondo di disegni dell’artista, di cui 140 esposti al pubblico accompagnati da 11 delle sue opere. Rigorosamente a carattere religioso, le opere di Fra Bartolomeo affascinano per i colori brillanti e le composizioni armoniose e perfettamente equilibrate. I disegni ne sono la fase preparatoria: un lavoro minuzioso che mostra l’abilità di quest’artista, meno conosciuto rispetto ai suoi celebri contemporanei, ma altrettanto interessante per comprendere i principi del Rinascimento italiano.