The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ARTE

Non solo van Gogh, luglio

di Paola Pirovano

Estate ad Amsterdam sotto il segno della street art; dalla superstar Banksy alle mostre collettive all’art’Otel, fino alla Original Dampkring Gallery e ad un evento speciale allo Sugarfactory, la capitale propone un ricco programma dedicato all’arte dei graffiti.

Banksy

Con i suoi pochoirs diventati ormai veri e proprie icone, Banksy è il protagonista assoluto della mostra The art of Banksy organizzata all’antica borsa di valori di Amsterdam, costruita su progetto di Berlage. Nei sotterranei della Beurs van Berlage, un’ampia selezione di opere su tela e cartone ripropone i temi cari al misterioso artista inglese, la cui identità resta sconosciuta al grande pubblico.

Con il tono ironico e beffardo che caratterizza tutta la sua produzione, Banksy parla di una classe politica ipocrita, una polizia violenta e inutile, una società anti-libertaria. Un solo nodo resta irrisolto: quello dell’artista ribelle e anti-capitalista che passa dall’illegalità della strada ai prezzi folli del mercato dell’arte.

Street art

Qualche porta più in là, l’hotel art’Otel organizza una mostra nel suo spazio espositivo 5&33 Gallery in stretto legame con “The art of Bansky”. Il titolo Street art evolution la dice lunga: si tratta infatti di artisti che si ispirano direttamente alla produzione di Banksy. I murales sono stati creati appositamente per le pareti della galleria e saranno accessibili al pubblico fino al 30 settembre.

Le opere di un altro gruppo di street artists sono attualmente esposte alla Original Dampkring Gallery. La mostra collettiva Love all colours è il risultato di una collaborazione tra la galleria di Amsterdam e la fondazione culturale portoghese LAC, il cui obiettivo è scoprire e valorizzare nuovi talenti.

Il risultato è una selezione di opere su carta in edizione limitata realizzate da una decina di artisti di varia provenienza.

Infine, ieri sera, il club  Sugarfactory ha organizzato una serata dedicata propria al processo di creazione di un murales. Pieter van Tongeren – in arte Mossy Giant – ha realizzato un’opera monumentale proprio sotto gli occhi del pubblico.