NL

NL

Non servono: il pubblico ministero dice no a più autovelox nelle città olandesi

Author: Source: Flickr License: CC 2.0

Il PM (OM) si oppone all’appello delle quattro grandi città al governo nazionale di consentire loro di installare telecamere di controllo della velocità per migliorare la sicurezza stradale. L’OM teme una proliferazione autovelox, che non renderebbero le strade più sicure, ha dichiarato la pubblica accusa Lieseth Schuijer del dipartimento OM che gestisce le telecamere di controllo della velocità nei Paesi Bassi ad AD.

Il mese scorso, i sindaci di Amsterdam, Rotterdam, L’Aia e Utrecht hanno inviato una lettera al governo nazionale, chiedendo di poter installare direttamente gli autovelox. Secondo i sindaci, ci sono troppi incidenti dovuti alla guida imprudente e alla velocità e l’OM spesso esita o è lento a rispondere alle richieste dei comuni ma secondo Schuijer, l’OM concorda sul fatto che ci siano troppi incidenti, ma più telecamere di controllo della velocità non sono il modo per ridurli.

Solo una volta messe in atto altre misure, dice, si può considerare questa: prima sono necessarie campagne per cambiare il comportamento degli automobilisti e adattare le strade. “Se gli automobilisti devono guidare a 30 chilometri all’ora su una strada a due corsie, diventa molto difficile per i conducenti rispettare quella velocità. Allora prima devi adeguare la strada prima di poter iniziare a far rispettare questo limite in maniera credibile,” ha detto.

Modificare l’infrastruttura è un progetto costoso e lungo, ma secondo Schuijer, le città possono ottenere molto con soluzioni intermedie più economiche. “Pensate a fioriere lungo la strada o segnali luminosi. Un buon esempio è la Coolsingel a Rotterdam, dove luci lampeggianti sulla superficie stradale avvertono i pedoni che attraversano. Questo ci incoraggia a rallentare.”

Schuijer ha detto che consentire ai comuni di installare le proprie telecamere di controllo della velocità porterà a grandi differenze regionali nel controllo del traffico. In ogni caso, l’OM intende espandere significativamente il numero di telecamere di controllo della velocità nei prossimi anni, fino a 1.200 entro il 2029.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli