The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Non hanno colpe: il tribunale di Den Haag ordina al governo di riportate i figli dei jihadisti in Olanda



Una corte a l’Aja ha ordinato alle istituzioni di far rientrare i 56 bambini olandesi bloccati nei campi gestiti dai curdi, emettendo una sentenza su un caso sollevato da 23 madri bloccate in Siria.

I bambini, secondo il tribunale, non hanno scelto di andare in Siria ma per colpa dei genitori, quindi non sono responsabili. L’Olanda ha l’obbligo di accettare aiuto dai governi stranieri, se necessario, inclusa offerta di assistenza da USA e curdo-siriani.

40 dei 56 bambini hanno meno di 6 anni e il più grande 12. Tra loro ci sarebbe almeno un neonato.

Ma la questione non è semplice: l’ordine della corte non riguarderebbe le madri. Secondo il tribunale le donne avrebbero scelto volontariamente di recarsi nel califfato, quindi riportarle indietro non sarebbe obbligo del governo. Tuttavia, se i curdi rifiutassero di lasciar andare i bambini senza le madri, in quel caso il governo olandese dovrebbe adeguarsi e portare indietro anche le donne

Secondo i servizi segreti, sarebbero 140 gli olandesi ISIS detenuti nei campi profughi in Siria. Tra loro 85 bambini, 40 donne e 15 uomini.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!