Il governo mettando a punto un piano per aiutare le persone che non possono più pagare le bollette dell’energia a causa dell’aumento dei prezzi, dice NOS. Le persone in Olanda che avessero davvero problemi con i pagamenti e rischiassero il distacco delle utenze, potranno contare sull’esecutivo, dicono fonti di NOS con la misura, probabilmente, già in vigore da quest’anno.

L’aumento dei prezzi dell’energia minaccia di mettere in difficoltà finanziarie oltre 1 milione di famiglie: circa 600.000 di loro non hanno mai dovuto affrontare problemi prima d’ora e d’altronde, i morosi sono un serio problema per l’erario.

Il nuovo schema si applicherà solo alle persone che devono concludere un nuovo contratto quest’anno o che lo hanno concluso con tariffe variabili e più elevate: le previsioni sono che la stragrande maggioranza delle persone avrà presto un contratto del genere a tassi variabili.

Il governo vuole anche evitare che le società energetiche falliscano perché i clienti non sono in grado di adempiere ai propri obblighi. Dopo che un’azienda energetica ha inviato più volte un sollecito senza pagamento, il cliente può essere registrato per la presa in carico dei debiti da parte del ministero.

Il sistema è suscettibile di abusi, questo il governo lo sa, ma secondo le fonti, dice NOS, è in corso un’analisi dettagliata su come affrontare a dovere la questione.

La velocità è più importante della cura, è il ragionamento, con un confronto fatto con il modo in cui è stato dato il sostegno Covid alle aziende anche se, sarebbe in corso una discussione sull’ipotesi di integrare un test per approvare o meno lo schema di pagamento.

Per realizzare il piano viene istituito un apposito fondo ma non è chiaro se verranno coperte tutte le domande e soprattutto dove la politica troverà i soldi.

Al fondo contribuirebbero anche le società che erogano l’energia, ma l’esatto rapporto tra governo e società è ancora oggetto di trattativa, conclude NOS.

Venerdì l’esecutivo pubblicherà il piano definitivo.