Il Boekhandelsprijs 2021 va a Wij zijn licht (Noi siamo luce) di Gerda Blees. Con il suo romanzo, Blees potrebbe vincere anche il Premio Libris per la letteratura.

Per il Boekhandelsprijs, i librai scelgono il miglior libro originale in lingua olandese dell’anno precedente, che secondo loro, merita un pubblico più ampio. Gerda Aukes, promotrice del premio, dice al Volkskrant: “Sì, si tratta della gemma nascosta, di un libro che merita molti più lettori. Lo facciamo da sette anni ormai, si votano centinaia di librai. C’è sempre un vincitore. Anche questa volta, Blees supera gli altri”.

Wij zijn licht racconta la storia di un gruppo di persone che vorrebbe vivere di luce e aria. Blees ha scritto il suo primo romanzo con una sovvenzione della Fondazione olandese per la letteratura. In precedenza, aveva pubblicato una raccolta di poesie (Dwaallichten) e di racconti (Aan doodgaan dachten we niet).

Oltre a Wij zijn licht, sono stati nominati per il premio anche De dag dat ik mijn naam veranderde di Bibi Dumon Tak e Viktor di Judith Fanto.

Il Boekhandelsprijs viene assegnato annualmente dal 2015. L’anno scorso il premio è andato a Lichter dan ik di Dido Michielsen. Il premio è stato vinto anche da Jaap Robben per Birk, Alex Boogers per Alleen met de gods, Lize Spit per Het melt, Murat Isik per Wees onzichtbaar e Johan Fretz per Onder de Paramariboom.