The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

EU

“No all’Europa federale e a bilancio comune nell’Eurozona”, Mark Rutte contrario a maggiore integrazione

Il premier olandese non ha nominato Macron ma si è detto scettico per le "convenzioni democratiche" che arrivano dalla Francia

Mark Rutte contro Emmanuel Macron; almeno sull’Europa, il premier olandese e il presidente francese non vanno d’accordo. Secondo il portale Politico, parlando davanti all’assemblea dell’ALDE, il gruppo dei liberali europei, Rutte avrebbe chiuso la porta all’ipotesi di maggior integrazione europea e addirittura di un’Europa federale.

Il premier olandese non ha nominato Macron ma si è detto scettico per le “convenzioni democratiche” proposte dalla Francia. No all’idea di eurodeputati transnazionali e di un’eurozona con bilancio comune.

Per Rutte l’Europa serve solo a risolvere i problemi degli stati membri, quei problemi che gli Stati non riescono ad affrontare da soli. L’Europa federale, quindi, non sarebbe in agenda.

Secondo il premier olandese, l’UE deve avere una funzione e finchè quella funzione non verrà chiaramente identificata è inutile aggiungere altre agenzie o pensare a nuove regole.

Rutte si schiera contro l’idea di rendere più democratica e “vicina alla gente” l’istituzione comunitaria.