The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

No alla quarantena obbligatoria per chi rientra in NL dalle vacanze

Nessuna quarantena obbligatoria per chi rientra in Olanda dalle vacanze da Paesi a codice rosso o arancione, riporta il quotidiano Het Parool. Aumenterà tuttavia la pressione su di essi affinché stiano a casa volontariamente, ha dichiarato il Ministro della salute olandese Hugo de Jonge durante una riunione con i parlamentari. Test volontari e casuali dei nuovi arrivi a Schiphol o in altri aeroporti del Paese sono un’altra opzione in fase di studio.

I funzionari governativi stanno ora cercando un modo per registrare chi rientra da un Paese in cui i viaggi sono sconsigliati ed effettuare i controlli per assicurarsi che rimangano a casa.

Nonostante le richieste di rendere la quarantena obbligatoria, non è legalmente possibile costringere le persone a stare a casa per due settimane, ha affermato De Jonge. Il ministro ha invece esortato i datori di lavoro e le scuole ad aiutare coloro che rimarranno in quarantena a casa affinché non perdano le lezioni o si vedano costretti a prendere un congedo non retribuito.

Mete turistiche molto gettonate dai vacanzieri olandesi, come la Croazia, Barcellona e Antwerp sono attualmente nella lista dei luoghi dove è meglio non recarsi e i ministri sono preoccupati per i rischi che rappresentano i vacanzieri di ritorno da queste aree. All’inizio della crisi sanitaria, il Covid-19 è stato importato in Olanda principalmente dalle persone che avevano trascorso le loro vacanze invernali in Italia e in Austria.

Nel frattempo Marnix Fruitema, a capo di BARIN – l’associazione per le compagnie aeree che svolgono la loro attività nei Paesi Bassi – ha richiesto test obbligatori per tutti coloro che arrivano all’aeroporto di Schiphol, scrive RTL Nieuws. “In Italia, Francia e Germania, viene misurata la temperatura o fatto un test ai passeggeri, ma in Olanda, con un aeroporto internazionale così grande, siamo in fondo alla lista”, ha dichiarato al programma televisivo di attualità EenVendaag.

Fruitema è inoltre favorevole all’introduzione di regolamenti a livello europeo in modo che i viaggiatori siano consapevoli del luogo in cui trovano. “Sarebbe positivo anche per la fiducia dei consumatori e, di conseguenza, per il settore dell’aviazione”, ha dichiarato.