Se la nuova legislazione elaborata dal Ministro degli affari economici Henk Kamp verrà approvata, le acquisizioni nel settore delle telecomunicazioni, che potrebbero danneggiare gli interessi dei Paesi Bassi, verranno fermate.

Secondo un comunicato del ministero degli affari economici il progetto di legge consentirà ai ministri di evitare acquisizioni di “telefonia, data center, servizi di hosting” e altre imprese che sono “di vitale importanza per la sicurezza nazionale e l’ordine pubblico”.

Il ministero ha fatto sapere che la legge darà ai ministri la possibilità di vietare o invertire le acquisizioni nel settore delle telecomunicazioni, con l’obiettivo di assicurare la continuità, l’affidabilità dei servizi e l’interesse pubblico.

La nuova legge nasce dal tentativo della società di telecomunicazioni messicana, l’America Movil, di acquisire la KPN. Kamp fece sapere di non avere potere su questo  cambio di gestione, che alla fine è comunque fallito. I ministri olandesi sono intervenuti anche l’anno scorso quando l’azienda postale Belga , la Bpost, ha cercato di acquisire la PostNL. Anche quell’operazione non andò a buon fine.

“Il nostro Paese non approverà acquisizioni da parte di imprese straniere che sono collegate ad attività criminali, che sono finanziariamente vulnerabili o che non hanno una struttura gestionale trasparente”, ha detto Kamp. Il progetto di legge è stato presentato e Kamp spera di discuterne in Parlamento prima dell’estate. Il ministero sta inoltre cercando il modo di garantire la continuità di altri servizi, come la consegna postale