Secondo un sondaggio di Nivel, condotto su oltre 2.300 cittadini olandesi, 36% degli intervistati pensa che le misure Covid in vigore dovrebbero essere più severe. E che anche quelle vigenti dovrebbero essere applicate più rigorosamente.

Le misure adottate e le informazioni fornite dal Governo sulla pandemia hanno scatenato reazioni contrastanti. Per il 13% dei cittadini, l’esecutivo dovrebbe essere più chiaro sulle attività ammesse e vietate durante la pandemia. In un rapporto pubblicato nel mese di agosto, la Land Information Maneuver Center (LIMC), nata appositamente in funzione di contrasto contro le fake news legate alla pandemia, ha fatto sapere che la mancata chiarezza da parte del Governo ha dato spazio a maggiori teorie cospirazioniste.

Per il 16% degli olandesi è invece apprezzabile la condivisione delle informazioni da parte del Governo e le conferenze stampa del Primo ministro Mark Rutte e del Ministro della Sanità Hugo de Jonge. I cittadini apprezzano anche le normative in merito al distanziamento sociale e allo smart working. L11% degli intervistati nel sondaggio ha detto che nulla sta procedendo nella giusta direzione nella lotta alla covid-19.

Nel frattempo, la settimana scorsa, la polizia ha multato 633 cittadini per aver violato le norme anti-covid, ci sono stati ben 1,775 avvertimenti e, complessivamente multe e richiami sono arrivati rispettivamente a 5.500 e 9.200 dall’inizio del semi-lockdown. Le multe possono raggiungere fino i 4000 euro