The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Nl, medici di base sotto pressione non comunicano con GGD

Il sindacato dei medici LHV ha fatto sapere che circa il 60 % dei medici di base nei Paesi Bassi si trova in grossa difficoltà per carenza di personale. Questo dato è il risultato di un sondaggio svolto su 2500 campioni ed il motivo sarebbe riscontrabile nel fatto che molti dipendenti aspettano a casa il risultato del loro test per il covid.

L’associazione si è anche detta preoccupata per i servizi sanitari locali GGD poiché sono quindi esposti ad un sovraccarico di test, tanto da non avere tempo di comunicare i risultati dei pazienti ai medici.

L’elevato numero di assenze fra gli uffici dei GP ha portato i distretti sanitari a coprire (ai limiti del possibile) queste carenze, così come riferito da Carin Littooij del LHV a NOS: “In questo modo c’è poco tempo da dedicare ad ogni paziente ed in autunno/inverno non sarà possibile proseguire in questo modo – e continua – Invitiamo comunque le persone a rimanere in contatto con il medico di famiglia, soprattutto se hanno sintomi”.

Littooij si è anche soffermato sul problema del tracciamento dei pazienti malati con RTL Nieuws: “E’ importantissimo per i medici di base sapere se i pazienti sono risultati positivi, abbiamo bisogno di informazioni per sapere come approcciare e trattare i pazienti”. Per ultimo, il portavoce ha anche lanciato una proposta: “Siamo in trattativa da mesi con il Ministero della Sanità pubblica e le GGD per trovare una soluzione digitale con la quale si possa ricevere informazioni sui pazienti positivi, e preferibilmente anche negativi. Ci chiediamo perché questo progetto non sia ancora riuscito a decollare” e termina con: “Abbiamo disperatamente bisogno di queste informazioni per fornire la migliore assistenza ai nostri pazienti”.