Il ministro della salute De Jonge è ha detto in una conferenza stampa, senza avvisare il parlamento, che il lockdown attuale potrebbe durare fino a metà gennaio. Sorpresa per il Parlamento e dure critiche dall’opposizione.

De Jonge ha detto che, visto il calo nella riduzione dei casi di Covid, non è opportuno rilassare le restrizioni per Natale. Al contrario, il suo Ministero sta considerando misure più stringenti. De Jonge ha detto anche che le misure di oggi – chiusura di catering, ristoranti e negozi di cibo al di fuori dell’asporto – potrebbero durare fino a gennaio.

Per Frank Futselaar (SP), il fatto che la stampa venga al corrente dei fatti prima dell’opposizione è un “problema strutturale ma anche fonte di irritazione”.

Lilian Ploumen (PVdA) ha sottolineato che gli ultimi dati richiedono un dibattito urgente, impossibile da rimandare alla conferenza stampa dell’8 Dicembre.

Si è lamentata anche l’associazione di lavoratori ospedalieri KHN: “L’annuncio del Ministro porta scompiglio, le regole non sono chiare ma le nostre risorse si stanno esaurendo”.