Le assicurazioni sanitarie CZ e VGZ hanno annunciato un nuovo contributo per il loro pacchetto di assicurazione sanitaria di base. CZ infatti aumenterà il prossimo anno il premio da 8,65 euro a 129,60 euro al mese mentre VGZ lo varierà da 4,50 euro a 124,45 euro al mese.

Entrambi i premi quindi saranno al di sopra del budget previsto dal Governo, il quale aveva indicato una cifra pari a 123 euro al mese, così come riportato da NOS. Per le assicurazioni olandesi l’ultimo giorno utile per pubblicare tali previsioni era proprio il 13 novembre 2020 e per quanto concerne Menzis e Zilveren Kruis nulla è ancora pubblico.

DSW ha già annunciato che il suo pacchetto di assicurazione sanitaria di base costerà 124,50 euro al mese il prossimo anno. A settembre, DSW ha dichiarato che il coronavirus non ha avuto un ruolo importante per l’aumento del premio, e non sono stati gli unici CZ ha riferito lo stesso: “Il coronavirus ha portato a un sacco di costi extra per l’assistenza sanitaria, ma d’altra parte l’assistenza regolare è stata temporaneamente bloccata. Nel complesso, l’effetto del coronavirus sull’aumento dei premi di assicurazione sanitaria è limitato.”.

I premi stanno aumentando a causa della combinazione di prezzi più elevati per i farmaci, per l’aumento dei salari nell’assistenza sanitaria e per  l’invecchiamento della popolazione, e quest’ultimo parametro comporta un aumento delle persone con problemi di salute cronici che necessitano di maggiori cure.