HISTORY

HISTORY

Nijmegen, ritrovata porzione di acquedotto romano

CoverPic| Author: Wouter Hinrichs | Source: Flickr | License: CC BY 2.0

A Nimega un gruppo di archeologi ha scoperto una traccia appartenente a un antico acquedotto romano. Anche se non è visibile a livello del terreno, gli specialisti hanno individuato uno scavo profondo 3 metri con un fondo piatto, probabile resto di una conduttura. Le tracce sono state catalogate e sono stati prelevati diversi campioni per ulteriori indagini.

Il collegamento per la fornitura di acqua andava dalle colline vicino a Berg en Dal a un accampamento dell’esercito a Nimega. Lo ha fatto sapere il Comune sabato scorso.

I Romani avrebbero usato la struttura per trasportare l’acqua all’accampamento, che si trovava in quello che ora è il quartiere di Hunerberg, nella parte est della città. Qui, intorno al intorno al 71 d.C. vivevano circa 5 mila soldati nell’unica legione – la X gemina – presente nel territorio olandese. L’acquedotto doveva avere una grande importanza, faceva infatti parte delle infrastrutture militari sul confine dell’Impero Romano.

Questo ritrovamento fa parte di una serie di scoperte archeologiche per cui l’area vorrebbe ottenere lo status di patrimonio UNESCO. La decisione verrà presa il prossimo anno.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli