Un parco giochi della scuola elementare di Nijmegen è finito al centro di una disputa con i vicini. Secondo il quotidiano Volkskrant il comune avrebbe minacciato di chiusura.

Il giornale afferma che il campo erboso della scuola De Buut, utilizzato per partite di calcio e hockey, deve essere chiuso prima della fine di luglio se la scuola vuole evitare ‘una sanzione di diecimila euro per infrazione’. Una petizione locale firmata da genitori, assistenti scolastici e bambini della scuola ha raccolto più di 4.300 firme.

“Janneke Colsen, dirigente scolastica, avrebbe riferito al Volkskrant che la situazione era già tesa: “È ingiusto per i bambini, soprattutto perché ci viene detto così spesso che i bambini devono uscire e muoversi di più“, ha affermato. Uno spazio pubblico con bambini porta, inevitabilmente, qualche disagio ma si tratta di qualcosa che si può tollerare, conclude la Colsen.

Il campo è stato ridotto di dimensioni durante i lavori di costruzione nel 2016 e 2017 ma lo sfortunato effetto è stato apparentemente quello di amplificare il rumore creando un effetto-eco.

Le letture ufficiali di un consulente indipendente hanno misurato i livelli di rumore a 88 decibel, superiori al massimo consentito di 70. Un residente ha detto alla Volkskrant che” vogliono solo vivere in un posto dove i limiti del rumore legale non sono infranti “.