Arnhem e Nijmegen si sbarazzano di Zwarte Piet: per le prossime festività natalizie il controverso aiutante nero di Sinterklaas lascerà il posto a Pieten colorati oppure con il volto sporco di fuliggine. Sull’onda della protesta contro il razzismo, i consigli comunali delle due città dell’est del Paese hanno presentato e approvato mozioni in questo senso.

Groenlinks, Pvda e Partito per gli Animali hanno messo all’ordine del giorno nei due comuni i provvedimenti, che dovranno ora essere convertiti in atti concreti. La soluzione più probabile è che i due comuni taglieranno i fondi agli organizzatori qualora non intendessero rispettare l’indicazione del comune.

Ad Arnhem, il Groenlinks locale è soddisfatto della maggioranza raggiunta, dopo anni di tentativi andati a vuoto. “Le proteste contro il razzismo ci hanno dimostrato che abbiamo ancora molti passi da fare, questa è solo una di queste”. Il consiglio comunale di Arnhem vuole che la città non sia coinvolta in nessun raduno che includa Zwarte Piet.