La polizia sta cercando un gruppo di uomini che ha aggredito  un altro uomo a Nijmegen. Secondo un testimone, il gruppo ha preso a calci la vittima sulla testa come se fosse un “pallone da calcio”. La vittima ha riportato una frattura alla mascella e una grave commozione cerebrale.

L’incidente è avvenuto venerdì 5 novembre a Keizer Karelplein. La vittima di 27 anni era uscita ed era tornata a casa con la sua bicicletta e un gruppo di quattro o cinque persone lo ha fermato e lo ha accusato di aver avuto un diverbio con loro in un bar.

Sebbene l’uomo non sapesse di cosa stessero parlando, si è scusato. Nonostante ciò, dice RTL, sarebbe stato  picchiato e aggredito da tre uomini del gruppo.  Testimoni in seguito hanno detto alla polizia che l’uomo era caduto a terra dopo essere stato colpito alla mascella con un pugno. Sebbene fosse privo di sensi, il branco ha continuato ad accanirsi su di lui. Alla fine, un testimone è intervenuto in soccorso e l’aggressione si è conclusa.

La polizia non ha filmati delle telecamere di sorveglianza dell’aggressione, ma afferma di avere “un quadro chiaro” di ciò che è accaduto. Gli uomini sono ricercati per tentato omicidio.