The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.



Funzionari olandesi e britannici avrebbero fornito informazioni su incontri nelle città europee tra i collaboratori del presidente eletto Trump e rappresentanti del governo russo. A sostenerlo è il quotidiano New York Times. Il documento parla di tre ex funzionari americani anonimi, che avrebbero raccontato degli incontri per discutere questioni riservate dell’intelligence.

Il giornale ha raccontato che negli ultimi giorni dell’amministrazione Obama, alcuni funzionari della Casa Bianca si sarebbero impegnati per diffondere informazioni sugli sforzi della Russia per minare le elezioni presidenziali. L’obiettivo era  “garantire che tale ingerenza non venisse ripetuta in future elezioni americane o europee”‘, ha detto il New York Times.

I media europei hanno riportato, di recente, diverse storie relative al coinvolgimento russo nei Paesi Bassi, in particolare durante il referendum dello scorso anno sul trattato dell’Unione europea con l’Ucraina. Il mese scorso, il New York Times ha pubblicato un lungo articolo sul ruolo dei cittadini russi nella campagna referendaria.

Il servizio di sicurezza olandese ha detto di recente che paesi stranieri, e in particolare la Russia, avevano provato ripetutamente negli ultimi mesi ad hackerare i computer di agenzie governative e imprese. Questa circostanza ha portato il governo olandese a rinunciare al conteggio elettronico del voto del prossimo 15 marzo, preferendo quello manuale.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!