The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Netto calo degli accessi “regolari” ai pronto soccorso



I pronto soccorso nei Paesi Bassi stanno notando una forte diminuzione del numero di pazienti non affetti da coronavirus. I medici sono preoccupati che i pazienti che hanno bisogno di aiuto stiano lontano per paura della pandemia, ha detto Annemarie van Velden dell’Associazione olandese dei medici di pronto soccorso all’emittente NOS.

Secondo Van Velden, i medici riferiscono di aver notato circa la metà dei pazienti che vedono normalmente. E alcuni di questi pazienti sono persone affette da coronavirus, quindi il numero di visite “regolari” al pronto soccorso è diminuito di circa il 75 per cento.

La diminuzione può essere in parte spiegata dal minor numero di infortuni sportivi e incidenti stradali, dato che le persone lavorano da casa ed evitano di praticare sport di gruppo a causa delle restrizioni per frenare la diffusione del coronavirus. Ma gli altri “habitué” del pronto soccorso non dovrebbero diminuire – pazienti affetti da appendicite, o le persone con dolori al petto o ictus.

I medici sono preoccupati che le persone non arrivino ai pronto soccorso per paura di contrarre il coronavirus, o perché non vogliono gravare eccessivamente sul sistema sanitario. Ma questo non è necessario, ha sottolineato Van Velden. I pazienti affetti da Covid-19 sono tenuti separati dagli altri pazienti per evitare ulteriori contagi. E mentre i medici e gli infermieri sono molto occupati in questa fase, i pazienti dovrebbero comunque usufruire della prima assistenza o “almeno chiamare il medico di famiglia”, ricorda Van Velden.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!