I cittadini olandesi che vivono in Gran Bretagna e che intendono chiedere la cittadinanza del Regno Unito per evitare problemi legati alla Brexit sono avvisati: perderanno il passaporto olandese. Lo ha fatto sapere in un comunicato  il primo ministro Mark Rutte.

In Gran Bretagna vivono circa 100.000 cittadini olandesi e molti stanno prendendo in considerazione di diventare inglesi per evitare problemi di residenza quando la Gran Bretagna lascerà l’UE.

Rispondendo a domande su una petizione che chiede modifiche alle leggi per la nazionalità olandese firmata da oltre 22.000 persone, Rutte ha dichiarato: “Siamo contrari al doppio passaporto. Questo perché una nazionalità è sempre associata ad un vero legame con un determinato paese.”

«Se a un certo punto non esiste più un legame con i Paesi Bassi o se il collegamento con un altro paese è diventato più forte di quello con l’Olanda, la nazionalità olandese decadrà». La petizione è stata organizzata dal deputato D66 Eelco Keij, che ha trascorso diversi anni a New York. “In epoca di globalizzazione, questo aggrapparsi a una nazionalità crea solo perdenti”, ha detto Keij in una risposta all’email di Rutte.

Keij ha detto che lavorerà sul fatto che il prossimo gabinetto possa cambiare posizione sulla doppia nazionalità. Circa un milione di cittadini olandesi vive all’estero.  I cittadini stranieri che chiedono di diventare olandesi devono anche rinunciare alla loro nazionalità d’origine, se legalmente possibile.