Il decreto approvato venerdì dal parlamento fiammingo che regola i dettagli precisi per un più ampio utilizzo del Covid Safe Ticker (CST), lo impone a tutti i bambini dai 12 anni e due mesi in su, dice Nieuwsblad.

Perché un limite d’età così strano? Stando alle autorità, il requisito ha a che vedere con l’età della vaccinazione: i bambini sotto i 12 anni non sono (ancora) vaccinati in Belgio, e sarebbe impraticabile dover costantemente testare tutti i bambini per portarli a un evento o un ristorante.

Quei due mesi dovrebbero dare ai bambini abbastanza tempo per vaccinarsi:  chi compie 12 anni oggi, avrà due mesi per vaccinarsi completamente, più due settimane in più prima che il CST sia valido.

Tuttavia, sono state sollevate alcune domande sul fatto che questo tempo sia sufficiente:  molti bambini, infatti, vengono invitati solo per la loro dose somministrata poche settimane dopo il loro dodicesimo compleanno.

Solo a partire dai 16 anni ai giovani è richiesto un CST anche nel settore dell’horeca, dei centri fitness e dei locali notturni.