Il sindacato FNV ha dichiarato di voler abbandonare per quest’anno la rivendicazione dell’aumento di salario generalizzato, soprattutto nei settori più colpiti dalla crisi del corona. Come contropartita per “lasciar stare” i datori di lavoro, FNV, la più grande sigla sindacale olandese, chiede che gli imprenditori salvino i posti di lavoro, dice  Zakaria Boufangacha al Telegraaf in un’intervista.

‘Vogliamo imparare dalle crisi precedenti’, ha detto Boufangacha. L’FNV continuerà a fare campagne per premiare l’occupazione formale, piuttosto che i freelance e i contratti occasionali o a zero ore.

Ad esempio, il settore metalmeccanico, i centri di distribuzione e KLM, scrive il Telegraaf, fanno largo uso di lavoratori delle agenzie con contratti a zero ore, ha affermato Boufangacha. FNV aveva lanciato, nel pre-Covid, una campagna per chiedere un aumento di stipendio del 5% e per portare il salario minimo a 14e l’ora.