Guus Tans proprietario di un negozio artigianale di prodotti caseari è diventato un “eroe” della lotta contro la gentrificazione di Amsterdam: come racconta il quotidiano Parool, l’uomo è ad un passo dalla pensione e la sua attività -Kaasland- un negozio all’angolo tra Singel ed Haarlemeerstraat ha iniziato a fare gola a molti imprenditori del business turistico della capitale. Ma l’anziano Tans, ha detto di no a tutti: al posto del suo negozio artigianale di formaggi, potrà venire solo un altro negozio artigianale di formaggi.

Eppure la compagnia Tours&Tickets avrebbe volentieri rilevato l’attività, dice ancora il pezzo del Parool, ma l’uomo ha preferito anteporre i principi alla sicurezza garantita dalla generosa somma che la società avrebbe potuto sborsare. Secondo lui, infatti, le attività rivolte ai turisti (“Nutella shop”, agenzie di prenotazione, wafelerie e altre attività mordi e fuggi) avrebbero appiattito la diversità dell’area. Haarlemmestraat sembra ormai una seconda Niuewndijk, dice l’uomo in riferimento alla via nel cuore del red light.

Il proprietario del locale ha deciso di dare supporto alla rivendicazione del proprietario di Kaasland che ha ceduto l’attività ad un altro artigiano del settore caseario.