Lo shopping può essere fatto in sicurezza, motivo per cui i negozi devono essere aperti: INretail, associazione di categoria dei rivenditori al dettaglio che ha portato lo stato olandese in tribunale per ottenere la riapertura, dice NOS. Oggi il tribunale dovrebbe pronunciarsi; il loro obiettivo: negozi aperti senza restrizioni.

L’associazione di categoria non è l’unica ad andare in tribunale: anche il settore fieristico, i venditori del mercato e i centri solarium sperano di forzare un’apertura in questo modo. La prossima settimana ci sarà un procedimento sommario da parte del settore della ristorazione contro lo Stato per il pagamento degli aiuti economici.

Il governo, attraverso l’Avvocatura, conferma la sua linea: è troppo presto per riaprire e le riaperture porterebbero ad un afflusso molto più ampio di persone che si recano nei negozi più spesso”, ha detto il prermier uscente Rutte nell’ultima conferenza stampa.

Ma l’associazione di categoria la chiama “una goccia nell’oceano”. Secondo INretail, i costi non superano i profitti e molti negozi non hanno riaperto per questo motivo.

“Non c’è alcun motivo per tenere chiusi i negozi”, ha detto il direttore di INretail Jan Meerman a NOS Radio 1 Journaal. “Aderiamo a tutti i protocolli di sicurezza che sono stati approvati dal governo stesso, eppure dobbiamo rimanere chiusi. È semplicemente inaccettabile”.