Il museo di Enschede è caduto vittima di una truffa online di ben 2.85 milioni di euro in seguito all’acquisto di un dipinto di John Constable.

Il Rijksmuseum Twenthe ha acquistato Una vista da Hampstead Heath da un gallerista londinese nel 2018, ma i truffatori, spacciandosi per il venditore, sono scomparsi con i soldi: il pagamento è infatti arrivato a un conto bancario clonato con sede a Hong Kong.

Il gallerista e il museo sono finiti in tribunale, ciascuno sostenendo che l’altro era responsabile del mancato pagamento, ignorando una possibile falla nei loro sistemi di sicurezza online. Un tribunale ha dato ragione al gallerista, sottolineando che il museo poteva reclamare i soldi da altre parti.

Il governo olandese ha dato al museo un sussidio di 2.5 milioni di euro per risolvere la disputa e acquistare il dipinto, che al momento è già esposto a Enschede.

La ministra della cultura Ingrid van Engelschoven ha scritto una lettera al parlamento in cui afferma che l’indagine della polizia sul conto bancario di Hong Kong non ha portato all’identificazione dei responsabili.

Il direttore del museo Arnoud Odding a RTV Oost si è detto sollevato che si sia arrivati a un accordo, tuttavia non è voluto scendere nei dettagli. Il dipinto sarà incluso nell’esposizione Na de jacht! (Dopo la caccia) del Rijksmuseum Twenthe che aprirà una volta che le restrizioni anti-covid saranno revocate.