Nonostante da oggi sia vietato -in gran parte delle strade di Amsterdam- circolare sulle piste ciclabili con uno scooter, tale divieto e l’obbligo di indossare il casco, non sarà fatto rispettare subito.

Ma i trasgressori, così come coloro che non indossano il casco, non verranno immediatamente multati. I 500 agenti operativi nella capitale minacciano di scioperare se il comune li dota di migliori equipaggiamenti, scrive Volkskrant.

Il comune ha già annunciato che per il primo mese verranno emessi solo avvertimenti contro gli scooteristi che guidano su piste ciclabili o non indossano un casco. Durante questo mese, gli ausiliari del traffico, handhavers, saranno distribuiti in tutta la città per istruire gli scooteristi su dove sono e non sono autorizzati a guidare. Passato questo periodo, i trasgressori riceveranno una multa di 95 euro.

Ma gli ausiliari di Amsterdam sono sul piede di guerra: se non verranno equipaggiati con bodycam, sfollagente e spray al peperoncino minacciano di ignorare l’obbligo di sanzioni. Secondo il Volkskrant gli agenti temono per la loro incolumità.

A febbraio, il sindaco Femke Halsema ha dato il via libera ad equipaggiare le forze dell’ordine con bodycams, ma è contraria alle armi.