La startup olandese Mosa Meat produce carne in laboratorio. La ditta alimentare con tecnologie avanzate ha appena ricevuto un finanziamento di 7,5 milioni di euro dalla società svizzera Bell Food Group e da M Ventures, il ramo tedesco della ditta farmaceutica Merck. Un portavoce di Mosa Meat lo avrebbe confermato a NU.nl.

Si tratta del più grande investimento fatto nell’innovativa compagnia Mosa Meat. La startup è guidata da Mark Post dell’Università di Maastricht e dall’esperto d’alimentazione Peter Verstrate. Post nel 2013 presentò la prima polpetta di hamburger prodotta con cellule di bovino. L’iniziativa di Mosa Meat consiste infatti nel “coltivare” carne direttamente dalle cellule animali piuttosto che dagli animali viventi.  La prima polpetta creata era costata 250mila euro e anni di ricerca.

Mosa Meat dal 2021 vorrebbe aprire una sede di produzione in Olanda. L’obiettivo sarebbe quello di creare polpette di carne non più care di 8,50 euro. Grazie a questo grande finanziamento la compagnia potrà aumentare la propria attività e crescita.