L’amministrazione comunale di Amsterdam vuole modificare il regolamento generale della città, per rendere perseguibili le molestie in strada. Il collegio nel quale si riunisce l’esecutivo della città ha già predisposto una bozza di delibera che verrà, a breve, sottoposta al Consiglio per mettere nero su bianco che “Amsterdam non tollera molestie”.

Tuttavia, le misure sono “soft”, come l’informazione nelle scuole. Gli assessori, vorrebbero modificare la legge che regola la città di Amsterdam

L’amministrazione vuole anche aggiungere il seguente testo al regolamento generale locale: “E ‘vietato sulla strada o in un edificio pubblico accessibile, in gruppi o separatamente, disturbare altre persone con linguaggio offensivo, gesti, rumori o altri comportamenti molesti”.

Secondo il quotidiano Parool, le molestie non riguardano solo le vittime, ma anche le persone intorno a loro. Pertanto, pensano al comune, è possibile procedere anche senza denuncia da parte delle vittime.

Il sindaco e gli assessori anche sottolineato, tuttavia, che l’applicazione potrebbe essere “problematica”, perché gli autori dovranno essenzialmente essere colti sul fatto. Amsterdam sta quindi prendendo in considerazione di dispiegare in città “vigilantes” in borghese con lo scopo di accertare che la norma sia rispettata. Gli incivili, rischiano fino a 4100e di multa e una pena fino a 3 mesi di carcere.

Un recente studio condotto dal servizio statistico del comune di Amsterdam ha rivelato che oltre la metà delle donne di Amsterdam sono state vittime di molestie in strada, almeno una volta nel corso dell’ anno. Tra le donne di età compresa tra 15 e 34 anni, questa cifra può arrivare all’80%.