Mohammed Bouyeri, l’assassino di Theo van Gogh, sarà trasferito dal carcere di massima sicurezza di Vught presso un’altra istituzione penitenziaria. Dopo oltre 10 anni di reclusione presso il penitenziario dove scontano la loro pena detenuti considerati socialmente pericolosi, l’RSJ, una commissione per il riesame con il compito di valutare le condizioni di permanenza in carcere, ha ritenuto  che Mohammed B. ha fatto progressi e può scontare la sua pena in un istituto con regime meno rigido. Sta ora al sottosegretario alla giustizia Dijkhoff decidere la sorte dell’assassino di van Gogh, pur avendo già annunciato che per il momento il detenuto non verrà trasferito altrove.

Il carcere di massima sicurezza di Vught, e gli ergastolani olandesi che ospita, sono stati oggetto di osservazioni dalla Corte europea per i diritti umani.