The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Misure Covid, cresce la sfiducia nel governo: 40% olandesi contrari alle politiche dell’esecutivo

Il sostegno della popolazione olandese per l’approccio del governo al coronavirus è in calo, secondo un sondaggio su un campione di 1.077 olandesi dell’agenzia Markteffect, commissionato dal quotidiano AD. Circa il 40% degli olandesi ha dichiarato di non avere fiducia nel governo e nella politica di RIVM, rispetto al 15% di marzo, un balzo in avanti di ben il 25%.

Le ragioni della sfiducia sono soprattutto due: un numero crescente di persone pensa che governo e RIVM non stiano facendo abbastanza per combattere la crisi del coronavirus mentre un altro gruppo, il 33% degli intervistati, ritiene che la politica del governo sia troppo rigida. Secondo il 29% degli intervistati le misure del governo limitano troppo le libertà individuali.

Gli elettori dei quattro partiti della coalizion CDA, VVD, D66 e ChristenUnie hanno ancora la massima fiducia nella politica del governo sul coronavirus. All’interno di questi gruppi, circa quattro persone su cinque hanno ancora fiducia nella politica. Il sostegno è minimo tra gli elettori dei partiti di estrema destra PVV e FvD, dove circa il 70% è ostile alle misure dell’esecutivo.

Anche Rutte sta perdendo consensi: a marzo, il 64,9 per cento degli intervistati aveva molta fiducia in lui mentre ora, la fiducia è del 45,2%. Addirittura 1 su 4 riterrebbe Rutte l’uomo sbagliato per guidare il Paese durante la crisi.

In generale, il sostegno alle misure Covid-19, dice ancora il sondaggio, sarebbe superiore alla media tra persone con un’occupazione e inferiore tra i disoccupati.