The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ANTILLE

Il ministro degli esteri: ricostruire Sint Maarten costerà centinaia di milioni di euro. Arrivano in Olanda centinaia di “profughi interni”

L'Olanda unita nella raccolta fondi per Sint Maarten, il ministro Plasterk suggerisce organizzazione



Ricostruire Sint Maarten distrutta dall’uragano Irma costerà centinaia di milioni di euro, lo ha riferito martedì alla camera bassa del parlamento olandese, il ministro degli Affari Interni e delle relazioni con le altre nazioni  del Regno Ronald Plasterk. Da venerdì prossimo il governo olandese inizierà una raccolta fondi per l’isola, riporta NU.nl.

Non è ancora chiara la quantità di denaro che il governo ha intenzione di raccogliere mediante questa campagna e quali saranno le fonti. Il nuovo governo deve considerare la situazione, suggerisce Plasterk. L’Olanda lavorerà anche con Aruba e Curacao. Plasterk ritiene positivo che “tutti gli stati del Regno” siano visibilmente coinvolti nell’aiutare Sint Maarten.

L’uragano Irma ha danneggiato il 91% delle strutture di Sint Maarten. Il ministro ritiene che un gran numero di persone sull’isola non sia al sicuro: ci sono grandi disparità tra ricchi e poveri, e l’uragano ha aumentato queste differenze. Secondo lui, le abitazioni della gente più povera erano già in precedenza precarie.

Plasterk crede dunque che la ricostruzione dovrebbe garantire struttre solide e più stabili rispetto a prima. Ma questo costerà molto di più.

l ministro ha rilevato che 25 residenti di Sint Maarten hanno chiesto rifugio in città olandesi. Appena dopo l’uragano, il governo olandese ha trasferito circa 100 residenti dell’isola a Eindhoven, ora i residenti di Sint Maarten potranno venire in Olanda. “I residenti di Sint Maarten hanno il passaporto della corona e è permesso loro venire qui. Devono innanzitutto mettere in salvo la propria vita”, ha riportato un portavoce degli Affari Interni a NU.nl.

Il gruppo di ricerca e soccorso cittadino (USAR) che è andato ad aiutare i residenti nell’isola in seguito all’uragano, ritornerà in Olanda lunedì, ha riportato RTL Nieuws. “Con una cassetta degli attrezzi siamo andati dalla gente che aveva bisogno del nostro aiuto”. Camille Michel, leader del gruppo USAR ha detto ai giornalisti. Oltre alle altre cose, il gruppo di soccorso d’emergenza è riuscito ad entrare in molte case- inclusa quella di una coppia di anziani che non poteva dormire in auto- e sono andati nelle 34 scuole presenti sull’isola per permettere che vengano riaperte il prima possibile.

Amsterdam donerà 850 mila euro per la ricostruzione di St Maarten -la prima città che decide di donare una tale somma, secondo NU.nl. “Doneremo un euro per ogni abitante”, ha riportato un portavoce del governo cittadino.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!